GIORNATA DELLA BIODIVERSITA' / DAN BIODIVERZITETE

Lunedì, 17 Settembre 2012 15:06

Il parco di Viale Isonzo a Portogruaro (VE): una guida interattiva alle piante legnose (guida da campo)

Vota
(1 Preferenze)

Pier Luigi Nimis - Foto di Andrea Moro - L’area verde di viale Isonzo si estende ad est del centro storico di Portogruaro ed occupa una superficie di circa 16.950 mq. Posta vicina ad un importante polo scolastico, è frequentata sin dall’inizio della sua realizzazione, non solo per le attività ginniche delle scuole, ma anche per il tempo libero dei cittadini. Già negli anni settanta si sviluppava infatti come spazio verde di quartiere tra la zona del centro storico e l’ex strada statale che delimita l’anello circolatorio principale del capoluogo. Nel tempo il patrimonio arboreo è stato arricchito ed ora anche il perimetro dell’area stessa comincia ad essere ridefinito attraverso la realizzazione di una pista ciclabile lungo i lati Est e Nord. Questi ampi spazi a prato alternati a macchie di alberi hanno reso il parco particolarmente idoneo a molteplici utilizzi: è stato individuato nel tempo come luogo ideale per la realizzazione di un percorso fitness, del quale rimangono ancora alcuni elementi e, più recentemente, è stata ricavata una zona attrezzata con un piccolo parco giochi. Il parco, per le sue caratteristiche e grazie anche alle migliorie che si sono apportate soprattutto negli ultimi anni, è stato utilizzato anche per attività di altro genere, da quelle culturali come i concerti, a quelle sociali come meeting di associazioni di volontariato o esercitazioni dimostrative, quali quelle dei Vigili del fuoco e Protezione Civile. Per queste caratteristiche è una delle zone più frequentate ed apprezzate di Portogruaro.

Questa guida interattiva alle piante legnose del parco è stata realizzata in collaborazione tra il Comune di Portogruaro ed il Progetto SiiT, coordinato dal Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Trieste, nell’ambito dell’iniziativa ‘Verde Pubblico’, che mira a valorizzare le aree verdi comunali creando strumenti interattivi di facile consultazione per avvicinare i cittadini alla conoscenza della ‘foresta urbana’ e soprattutto per fornire alle scuole uno strumento che permetta loro di utilizzare le aree verdi comunali come veri e propri ‘laboratori all’aperto’ in cui svolgere attività didattiche centrate sull’identificazione delle piante. Data la conformazione aperta del parco di Viale Isonzo, e considerato che per il relativamente basso numero di specie presenti questa guida risulta piuttosto ‘facile’, essa si presta ad essere utilizzata soprattutto dalle scuole elementari, per esperienze didattiche quali la ’caccia al tesoro botanica’.
Il progetto SiiT (Strumenti interattivi per l’identificazione della biodiversità: un progetto educativo in un’area transfrontaliera) è finanziato nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali.

Read 3064 times Last modified on Domenica, 23 Dicembre 2012 13:27

Novità

Partner / Projektni partnerji

Università di Trieste, Dip. di Scienze della Vita (Lead Partner), Prirodoslovni Muzej Slovenije, Ljubljana, Univerza na Primorskem -Università del Litorale  Koper/Capodistria, Università di Padova, Dip. di Biologia, Zavod Republike Slovenije za šolstvo Ljubljana, Comune di San Dorligo della Valle - Občina Dolina, Consorzio del Parco Regionale del Delta del Po Emilia Romagna, Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente del Friuli Venezia Giulia (ARPA - FVG), Gruppo di Azione Locale Venezia Orientale (GAL Venezia Orientale - VEGAL), Triglavski Narodni Park, Univerza v Novi Gorici

 

Progetto Strumenti interattivi per l’identificazione della biodiversità: un progetto educativo in un’area transfrontaliera (SiiT): finanziato nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali.

Projekt Interaktivna določevalna orodja za šole (SIIT): spoznavanje biotske pestrosti na čezmejnem območju sofinancirana v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev.



© Copyright 2011 SiiT.
All rights reseverd.