GIORNATA DELLA BIODIVERSITA' / DAN BIODIVERZITETE

Sabato, 22 Dicembre 2012 18:51

Flora del Sentiero Rilke e delle Falesie di Duino. I. Piante legnose (guida da campo)

Vota
(0 preferenze)
Autore: Pier Luigi Nimis- Foto di: Andrea Moro
Questa guida origina da un'iniziativa scientifico-didattica del Comune di Duino Aurisina/Občina Devin-Nabrežina, svolta in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Vita dell’ Università di Trieste e realizzata con finanziamento della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.
Il Comune è l’Ente gestore della Riserva Naturale Regionale delle Falesie di Duino, istituita con la L.R. n. 42 del 30 settembre 1996. La Riserva comprende un’alta e ripida falesia calcarea, una porzione ristretta dell’altopiano carsico e la fascia di mare antistante per una superficie complessiva di 107 ettari. L’area è di grande interesse naturalistico essendo posta alla transizione dal dominio biogeografico centroeuropeo a quello mediterraneo, ospitando quindi specie vegetali ed animali centroeuropee, illirico-balcaniche e mediterranee, con una biodiversità particolarmente elevata. Le Falesie di Duino sono l’unica stazione a livello mondiale della Centaurea kartschiana, una pianta che cresce sulla parte delle Falesie più vicina al mare, e le aree circostanti ospitano uno dei rellitti più settentrionali di macchia mediterranea in Europa.
Una delle iniziative promosse dall'Amministrazione Comunale per valorizzare la Riserva è la creazione di uno strumento informatico che permetta ai visitatori di passeggiare all’interno della Riserva, ed in particolare sul sentiero Rilke, potendo identificare con facilità piante e fiori tenendo semplicemente in mano un palmare o un telefonino. Questa guida è infatti disponibile in diverse versioni: in rete (con due interfacce di interrogazione), per CD-Rom, in due versioni stampabili, in una versione per palmari ed una per telefonini di ultima generazione. Grazie all’approccio innovativo, la guida permetterà a molti di giungere alla ‘vera’ conoscenza della biodiversità, che spesso suscita curiosità, rispetto ed interesse, utilizzando un mezzo efficace e potente per la divulgazione dei pregi ambientali di uno dei più importanti biotopi della Regione. L'iniziativa permette anche la creazione di progetti didattici di particolare interesse per le scuole di ogni ordine e grado.
La guida interattiva alla flora comprende in una prima fase le piante legnose, a cui si aggiungerà prossimamente anche la parte dedicata alle piante erbacee. La guida è al momento disponibile in italiano (comprensiva di note alle specie) ed inglese (senza note alle specie), cui si aggiungeranno prossimamente le versioni in sloveno e in tedesco.

Read 3419 times Last modified on Domenica, 23 Dicembre 2012 13:16

Novità

Partner / Projektni partnerji

Università di Trieste, Dip. di Scienze della Vita (Lead Partner), Prirodoslovni Muzej Slovenije, Ljubljana, Univerza na Primorskem -Università del Litorale  Koper/Capodistria, Università di Padova, Dip. di Biologia, Zavod Republike Slovenije za šolstvo Ljubljana, Comune di San Dorligo della Valle - Občina Dolina, Consorzio del Parco Regionale del Delta del Po Emilia Romagna, Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente del Friuli Venezia Giulia (ARPA - FVG), Gruppo di Azione Locale Venezia Orientale (GAL Venezia Orientale - VEGAL), Triglavski Narodni Park, Univerza v Novi Gorici

 

Progetto Strumenti interattivi per l’identificazione della biodiversità: un progetto educativo in un’area transfrontaliera (SiiT): finanziato nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali.

Projekt Interaktivna določevalna orodja za šole (SIIT): spoznavanje biotske pestrosti na čezmejnem območju sofinancirana v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev.



© Copyright 2011 SiiT.
All rights reseverd.