GIORNATA DELLA BIODIVERSITA' / DAN BIODIVERZITETE

Mercoledì, 03 Luglio 2013 13:58

Guida alle farfalle del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna

Vota
(3 preferenze)

Enrico Bonivento, Nevio Agostini, Sandro Piazzini
-

Foto di AA.VV. dall'archivio fotografico del Progetto Dryades
Le farfalle (Lepidoptera, Rhopalocera) del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi sono state studiate da parte di numerosi ricercatori. I contributi più importanti sono quelli del grande naturalista forlivese Pietro Zangheri (1969), il volume sui Macrolepidotteri della Romagna di Fiumi & Camporesi (1988) ed il più recente lavoro di Dapporto et al. (2005). Negli ultimissimi anni la già nutrita lista di specie si è arricchita con la scoperta di due nuove farfalle: Euphydryas provincialis (nel 2007) e Melitaea aurelia (nel 2012), portando a 107 le specie conosciute per il Parco.
Il Parco non poteva perdere l’occasione di trasformare una conoscenza prettamente scientifica in un potente strumento di divulgazione che avvicinasse più persone allo straordinario mondo delle farfalle. La ormai consolidata collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Trieste (Progetto Dryades) ha consentito la creazione di questa guida interattiva che si aggiunge a quelle dedicate alla flora, agli alberi ed ai licheni del Parco.
La guida si rivolge agli appassionati di natura e soprattutto alle scuole che possono partire dalla conoscenza del mondo delle farfalle, ottimi indicatori ecologici, per conoscere il mondo che ci circonda e applicare piccole e grandi strategie per salvaguardare la natura.
Il sistema di riconoscimento parte da caratteri molto semplici, come il colore di fondo delle ali, ed attraverso caratteri via via più complessi, giunge al riconoscimento della singola specie, corredata da una foto e da una scheda che ne descrive le principali caratteristiche e la distribuzione nel territorio del Parco.
Gli autori ringraziano i Proff. Gabriele Fiumi e Pier Luigi Nimis per gli utili consigli, i Musei di Storia Naturale di Lubiana e di Venezia per la collaborazione nell'allestimento dell'archivio di immagini, il Prof. V. Sbordoni (Università di Roma 'la Sapienza') per la revisione nomenclaturale. Bibliografia Dapporto L., Fiorini G., Fiumi G. & Govi G., 2005 - Farfalle e Falene. In Agostini N. N., Senni L., Benvenuto C., (eds.) Atlante della Biodiversità del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Volume I, Ente Parco delle Foreste Casentinesi.
Dapporto L., Fiorini G., Fiumi G. & Flamini C., 2005 - I Macrolepidotteri del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi del Monte Falterona e di Campigna. Memorie della Società Entomologica Italiana, 83: 179-248.
Ruffo S. & Stoch F. (eds.), 2007 - Ckmap: Checklist and distribution of the Italian fauna. Ministero dell’Ambiente, Servizio di Conservazione della Natura. CD Rom.
Tellini Florenzano G., Favilli L., Piazzini S., Manganelli G., 2008 - Segnalazioni Faunistiche Italiane 474 – Euphydryas provincialis (Boisduval, 1828) (Lepidoptera Nymphalidae). Bollettino della Società Entomologica Italiana, 140: 122-123.
Piazzini S., 2012 - Due nuove specie di farfalle nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Crinali autunno-inverno 2012. Anno XIX n.39. Parco Nazionale Foreste Casentinesi.

Read 4464 times Last modified on Mercoledì, 03 Luglio 2013 14:01

Novità

Partner / Projektni partnerji

Università di Trieste, Dip. di Scienze della Vita (Lead Partner), Prirodoslovni Muzej Slovenije, Ljubljana, Univerza na Primorskem -Università del Litorale  Koper/Capodistria, Università di Padova, Dip. di Biologia, Zavod Republike Slovenije za šolstvo Ljubljana, Comune di San Dorligo della Valle - Občina Dolina, Consorzio del Parco Regionale del Delta del Po Emilia Romagna, Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente del Friuli Venezia Giulia (ARPA - FVG), Gruppo di Azione Locale Venezia Orientale (GAL Venezia Orientale - VEGAL), Triglavski Narodni Park, Univerza v Novi Gorici

 

Progetto Strumenti interattivi per l’identificazione della biodiversità: un progetto educativo in un’area transfrontaliera (SiiT): finanziato nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali.

Projekt Interaktivna določevalna orodja za šole (SIIT): spoznavanje biotske pestrosti na čezmejnem območju sofinancirana v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev.



© Copyright 2011 SiiT.
All rights reseverd.