Print this page
Mercoledì, 22 Febbraio 2012 16:43

Escursioni botaniche nel Carso Triestino. - La landa carsica

Vota
(3 preferenze)

Autori: Pier Luigi Nimis, Stefano Martellos – Foto di Andrea Moro – Sviluppatore: Rodolfo Riccamboni, Divulgando Srl -

Il Carso triestino e goriziano, con più di 2.000 specie di piante vascolari, è un vero e proprio serbatoio di biodiversità, dove tra l’altro molte piante di origine balcanica od orientale trovano le uniche stazioni in Italia. Il paesaggio del Carso è mutato drammaticamente a partire dal secondo dopoguerra: a causa del rapido abbandono della pastorizia, la landa pietrosa è stata rapidamente sostituita da una fitta boscaglia. Questo fenomeno naturale sta assumendo aspetti preoccupanti per la conservazione della biodiversità, in quanto la landa carsica – ormai in via di sparizione – ospita un grande numero di specie rare ed interessanti dal punto di vista biogeografico, alcune delle quali sono ormai a rischio di estinzione in Italia. Questa guida alle piante della landa carsica è la prima di una serie di applicazioni per iPhone create dal Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Trieste nell’ambito del progetto europeo KeyToNature. Ogni guida sarà dedicata alle piante più comuni in un dato ambiente: questa include 269 piante presenti nei diversi tipi di landa carsica, cioè nei prati aridi semi-naturali. La guida è concepita per utenti non esperti che tuttavia abbiano alcune nozioni di botanica di base, e vorrebbe permettere loro di identificare autonomamente le piante che incontrano durante una passeggiata nelle lande del Carso.

Read 4804 times Last modified on Domenica, 10 Febbraio 2013 17:06