GIORNATA DELLA BIODIVERSITA' / DAN BIODIVERZITETE

Mercoledì, 22 Febbraio 2012 18:19

Guida al riconoscimento delle farfalle diurne del monte S. Simeone (UD) – Guida da campo

Vota
(2 preferenze)

Autore: Enrico Bonivento -  Questa è una guida alle farfalle diurne del monte S. Simeone (UD), che include 107 taxa infragenerici. Essa è stata creata nell’ambito del progetto europeo KeyToNature, coordinato dall’Università di Trieste. La guida si rivolge in primo luogo alle scuole, agli appassionati di natura ed a tutti coloro che vogliono conoscere e proteggere le farfalle autoctone. Partendo da caratteri molto semplici, come il colore di fondo delle ali, attraverso caratteri via via più complessi, si giunge al riconoscimento della singola specie, corredata da una foto e da una scheda che ne descrive le principali caratteristiche.Il M. S. Simeone, nelle Prealpi Friulane, si trova tra la depressione del lago di Cavazzo ed il letto del fiume Tagliamento. Esso presenta peculiari caratteristiche che ne fanno un habitat ideale per le farfalle: la combinazione di microclimi determina su quest’unica montagna una ricca sintesi di fauna e flora. In particolare il M. S. Simeone è famoso per la sua ricchissima fauna lepidotterologica, tanto che viene spesso definito ‘il Monte delle farfalle’.Questa guida potrà divenire un utile strumento per la “Casa delle Farfalle” di Bordano, sita ai piedi del M. S. Simeone. Oltre alle ampie serre climatizzate che coprono 1000 metri quadrati, la Casa delle Farfalle comprende diverse mostre tematiche, un giardino esterno per le farfalle autoctone, un centro didattico con laboratori, aree video e postazioni interattive per giocare, imparare e confrontarsi su ciò che si è appreso.L’autore ringrazia il Prof. Pier Luigi Nimis ed il Dr. Stefano Martellos (Università di Trieste) ed il Dr. Francesco Barbieri (Casa delle Farfalle di Bordano) per gli utili consigli. Un particolare ringraziamento va anche al Museo di Storia Naturale di Venezia, che ha messo a disposizione le sue collezioni per la creazione dell’archivio di immagini.

Read 3592 times Last modified on Domenica, 10 Febbraio 2013 17:01

Novità

Partner / Projektni partnerji

Università di Trieste, Dip. di Scienze della Vita (Lead Partner), Prirodoslovni Muzej Slovenije, Ljubljana, Univerza na Primorskem -Università del Litorale  Koper/Capodistria, Università di Padova, Dip. di Biologia, Zavod Republike Slovenije za šolstvo Ljubljana, Comune di San Dorligo della Valle - Občina Dolina, Consorzio del Parco Regionale del Delta del Po Emilia Romagna, Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente del Friuli Venezia Giulia (ARPA - FVG), Gruppo di Azione Locale Venezia Orientale (GAL Venezia Orientale - VEGAL), Triglavski Narodni Park, Univerza v Novi Gorici

 

Progetto Strumenti interattivi per l’identificazione della biodiversità: un progetto educativo in un’area transfrontaliera (SiiT): finanziato nell’ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai fondi nazionali.

Projekt Interaktivna določevalna orodja za šole (SIIT): spoznavanje biotske pestrosti na čezmejnem območju sofinancirana v okviru Programa čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija 2007-2013 iz sredstev Evropskega sklada za regionalni razvoj in nacionalnih sredstev.



© Copyright 2011 SiiT.
All rights reseverd.